In bici lungo la pista Dolomiti Venezia I4

6

Interessante anche per le sue diversità enogastronomiche che caratterizzano il veloce passaggio dalla cultura montana a quella marittima, il “Dolomiti – Venezia” è un percorso  divertente, prevalentemente in discesa (senza salite particolarmente impegnative), che partendo dal cuore delle Dolomiti, in soli 250 km, scende giù fino al mare.

Cinque sono le tappe previste per questo itinerario, ma nonostante il percorso non sia per nulla impegnativo può valer la pena indugiare qualche giorno in più e godere appieno di tutte le meraviglie che questo itinerario può offrire.

All’interno del territorio di Cortina d’Ampezzo, anche nota come “perla delle Dolomiti”,  c’è il punto di partenza della prima tappa che porta, attraversando la Valle del Cadore, con tutti i suoi borghi e i piccoli comuni, fino a Pieve di Cadore ed all’omonimo lago, il Lago di Cadore, da cui si riparte per la seconda tappa.

Completamente  diverso sarà invece il tracciato che impegnerà questa seconda tappa fino a Belluno: per lo più immerso nella foresta, lungo il corso di torrenti o dentro strette valli, è stato preparato sfruttando il sedime (sede dei binari ferroviari) di una vecchia ferrovia ormai dismessa, che era stata costruita durante la “grande guerra”.

La terza tappa, partendo da Belluno, prosegue verso il Cansiglio ed il Lago di S. Croce. Man mano che si scende, passando attraverso le foreste di conifere che si arricchiscono di altre specie scendendo verso la pianura ed incrociando torrenti, fiumi e laghi, vedrete il paesaggio trasformarsi lentamente ma inesorabilmente, per regalarvi ogni giorno emozioni sempre nuove.  Superata Fadalto si prosegue per Vittorio Veneto, da dove ripartirà la tappa successiva in direzione di Treviso.

La quarta tappa è tutta immersa in un paesaggio collinare, che delimita il Montello dalla grande pianura. E’ un territorio a vocazione prevalentemente rurale che ospita importantissime attività produttrici di prodotti tipici, come ad esempio il celebre prosecco DOCG.  Il percorso prosegue così fino a Conegliano, dove una sosta è d’obbligo, almeno per visitare il suo centro, con lo splendido castello medievale, poi attraversato il fiume Piave, si prosegue costeggiando il Montello fino a Montebelluna. Poi avanti ancora, immersi nella campagna fino a Treviso.   Treviso, questa città ricchissima dal punto di vista culturale e delle sue bellezze architettoniche,  ci riporta definitivamente nell’atmosfera del circuito urbano, che ci accompagna da qui in poi per tutto il proseguo dell’ultima tappa, lentamente lungo il fiume Sile fino a Venezia, quale meta finale di questo viaggio.

Lunghezza del percorso: 250 km

Difficoltà: media

Durata del percorso: 5 tappe (consigliati 6/7 giorni)

Per maggiori informazioni collegarsi a: https://www.veneto.eu/cms/index.asp?idcms=1015

 

Servizi offerti:

Noleggio bici,

Servizio di transfer persone,

servizio di trasporto, consegna e ritiro di bici,

prenotazione hotel,

degustazioni di vini e  prodotti locali,

visite guidate dei centri città e

servizio di trasporto e custodia bagagli.

 

Per informazioni e prenotazioni:

VIAGGIARE CURIOSI agenzia di turismo sostenibile
Esperienze a piedi, in bici, in barca con degustazioni.
Noleggio bici con consegna e transfer
cell. 328 408 9272
info@viaggiarecuriosi.com
Via Aureliana 50, 35036 Montegrotto Terme (PD)

Contattaci

Tel: +39 328 4089272 info@viaggiarecuriosi.com