Terme Euganee in bici per famiglie

castello di san pelagio

I Veneti antichi, che abitavano il territorio dei Colli Euganei, conoscevano bene le sorgenti d’acqua ai piedi dei Colli Euganei, ritenendole acque sacre dal potere salutifero “divino”. Furono poi i romani che, già duemila anni fa, apprezzavano le proprietà terapeutiche dell’acqua ipertermale dei Colli Euganei, a portare all’apice dello splendore il termalismo euganeo.

L’area termale più grande d’Europa è ancor’oggi la meta ideale per il benessere e il divertimento, grazie anche alle piste ciclabili che cingono il Parco naturale dei Colli Euganei, per chi ama le attività all’aria aperta e soprattutto per famiglie con bambini e ragazzi.

1° giorno Galzignano Terme Arrivo nel pomeriggio e check in al Garden Venice hills apartment. Potete optare per la cena in giardino se il tempo lo permette o vi possiamo suggerire qualche ristorante locale.

2° giorno Arquà Petrarca e Valsanzibio 30 km in bici

Seguirete in parte la stessa strada che Francesco Petrarca seguì da Padova per arrivare alla sua casa di Arquà alla fine del Quattordicesimo secolo. Raggiungerete la città murata di Monselice che merita una sosta e poi Arquà Petrarca, uno dei Borghi più belli d’Italia, dove potete assaggiare il famoso Brodo di giuggiole.

Il percorso vi porta poi nella tenuta del Castello di Lispida e al Giardino labirinto di Valsanzibio, chiamato anche “la piccola Versailles dei Colli Euganei”, è il terzo giardino barocco più bello d’Europa grazie al suo bellissimo labirinto, agli scherzi d’acqua, all’isola dei conigli, alle statue e fontane e dove i bambini si divertono moltissimo.

3° giorno Battaglia Terme e Pontemanco 25 km in bici

Questo facile itinerario valorizza il paesaggio d’acque e collega due affascinanti porti fluviali: Battaglia Terme sul canale Battaglia e Pontemanco sul canale Biancolino. A Battaglia Terme visitate il Museo della Navigazione fluviale, unico in Italia nel suo genere, conserva modellini delle barche che navigavano per canali e fiumi interni. Infatti dai Colli Euganei partivano per Venezia cereali, legname, frutta, botti di vino e soprattutto la pietra vulcanica per pavimentare la Piazza San Marco.

Raggiungerete il borgo di Pontemanco con il mulino più antico del Veneto. Il Castello di San Pelagio merita una sosta per il Museo dell’Aria che ripercorre la storia del volo umano, mentre il labirinto nel giardino è ricco di simboli.

Fermatevi per l’ultima visita della giornata al Castello del Catajo, la Villa privata attualmente più visitata del Veneto, una vera reggia con affreschi rinascimentali originali, che ha ospitato per secoli stravaganti feste, finte battaglie navali e illustri ospiti.

4° giorno Villa dei Vescovi e Abbazia di Praglia 40 km in bici

Iniziate la vostra esperienza con la visita della Villa dei Vescovi, residenza dei vescovi di Padova per secoli, recentemente restaurata e aperta al pubblico dal FAI Fondo ambiente italiano. La Villa è una nobile residenza ispirata ai temi della classicità, che dialoga con il paesaggio esterno grazie agli affreschi delle sue logge e degli ambienti interni.

Dopo la giusta dose di ozio in Villa e il picnic nel giardino della Villa, raggiungete l’Abbazia di Praglia, il più importante monastero benedettino dei Colli Euganei. Qui i monaci pregano, lavorano e restaurano libri antichi. Nella loro bottega troverete il vino, il miele, i cosmetici e anche le caramelle da loro prodotti.

5° giorno Terme Euganee

Prima di partire, godetevi una giornata di relax alle Terme Euganee con ingresso in piscina termale con Spa.

Le terme euganee di Abano e Montegrotto Terme costituiscono l’area termale più grande d’Europa. L’acqua piovana si infiltra nel sottosuolo e scorre dalle Piccole Dolomiti per circa 80 km a profondità di 3000 m, ad alte temperature e pressioni, arricchendosi di sali minerali ed energia geotermale per fuoriuscire poi in modo spontaneo come acqua termale nella zona orientale dei Colli Euganei. La temperatura naturale dell’acqua da 87°C viene abbassata e condotta nelle piscine termali.

L’acqua delle piscine è acqua termale salso-bromo-iodica. Le piscine sono dotate di idromassaggi, cascate cervicali e percorso Kneipp. Sentirete i benefici di questa giornata alle terme su voi stessi e presto vorrete tornare!

 

Quando: da marzo a novembre

Quota individuale: € 230 adulto, € 140 un bambino fino a 16 anni, € 90 a bambino se due bambini fino a 16 anni

Comprende: pernottamento 4 notti in appartamento privato (4 posti letto), assicurazione, noleggio bici da cicloturismo (con caschetto, lucchetto e borse), ingresso alla Villa dei Vescovi, al Castello del Catajo e al Giardino di Valsanzibio, 1 ingresso giornaliero alla piscina termale.

Non comprende: viaggio, pasti, tassa di soggiorno e quanto non specificato alla voce “Comprende”.

Extra: ebike € 30, degustazione vini in cantina € 15, degustazione olio oliva in un frantoio locale € 10.

Modalità di iscrizione: l’iscrizione avviene con il versamento di un acconto del 25% dell’importo totale. Il saldo al vostro arrivo.

 VIAGGIARE CURIOSI escursioni in bici, in barca, a piedi con degustazioni. Noleggio bici con consegna.

Via Aureliana 50, 35036 Montegrotto Terme (PD)

cell. 328 4089272

e-mail info@viaggiarecuriosi.com

Foto in evidenza: Rob Emme

 

Contattaci

Tel: +39 328 4089272 info@viaggiarecuriosi.com